Redazione Web

3⁰ POSTO PER ANTONELLA CONTU (5C) AL CERTAMEN DI GRECO DEL LICEO AZUNI DI SASSARI

foto L’UNIONE SARDA

Si è disputata lo scorso venerdì 2 Maggio nel Liceo Azuni di Sassari il Certamen di greco “Andrea Blasina”.

La gara di traduzione ha visto la partecipazione di studenti delle ultime classi dei licei sardi.

Per l’ottava edizione del Certamen, intitolato al docente Andrea Blasina, è stato scelto un brano di prosa in greco dell’oratore Isocrate.

L’alunna Antonella Contu della classe 5C, a cui va il nostro ringraziamento per la partecipazione e i complimenti per il risultato raggiunto, si è aggiudicata il terzo premio.

ASSEMBLEA STUDENTESCA CON IL TRADIZIONALE APPUNTAMENTO DI “ASPRONI’S GOT TALENT”

Mercoledì 20 dicembre si è svolta l’edizione 2023 dell’Asproni’s got Talent, l’assemblea mensile studentesca in seduta plenaria, alla presenza di tutte le classi del biennio e del triennio dei Licei Classico e Linguistico.

Obiettivo festeggiare l’inizio delle vacanze natalizie, come da tradizione, con l’annuale esibizione degli studenti, sul palco dell’Agorà di Via Asiago, con sfide musicali.

In giuria docenti e collaboratori scolastici, chiamati a premiare l’esibizione più talentuosa. Applausi per tutti in luogo accogliente dove gli asproniani si sentono una famiglia.

OGGI IN CATTEDRALE LA SS. MESSA CON IL VESCOVO

Giovedì 21 novembre nella cattedrale di Nuoro nutrita partecipazione dei nostri studenti alla messa presieduta dal Vescovo di Nuoro Monsignor Antonello Mura e organizzata dai seminaristi della Diocesi studenti del nostro Liceo. Accompagnati dal dirigente scolastico e da alcuni docenti, gli asproniani hanno animato la celebrazione insieme a Don Giovanni Cossu docente di religione. Monsignor Mura ha rivolto un augurio speciale agli studenti affinché il Natale sia momento di amore per la vita e per gli altri. Alla fine della cerimonia ogni partecipante ha ricevuto un ricordo della celebrazione e un gustoso rinfresco nel sagrato della chiesa.

DELF B2, RISULTATI POSITIVI PER I CORSI E LE CERTIFICAZIONI

Per l’ottavo anno consecutivo, il Liceo Linguistico “Giorgio Asproni” ha preparato e presentato alcuni alunni al fine di ottenere la certificazione Delf B2. GLi allievi hanno superato brillantemente l’esame, dimostrando una conoscenza avanzata della lingua francese, dopo aver frequentato un corso pomeridiano intensivo di 80 ore, offerto dalla nostra scuola.
7 dei nostri alunni provengono dalla sezione del Linguistico e 2 dalla sezione del Tradizionale, dimostrando che la nostra scuola offre eccellenti opportunità di apprendimento della lingua francese per tutti gli studenti.

La certificazione Delf B2 è riconosciuta a livello internazionale e offre ai nostri alunni una serie di vantaggi nel campo accademico e professionale. Essa attesta la loro competenza nella lingua francese e può aprire le porte a opportunità di studio e lavoro in tutto il mondo.

Jeanne Spano e Sylvie Nivola, docenti di lingua francese

DONALD, IL SALUTO DEI COLLEGHI DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE

Donald era una persona speciale, uno spirito libero, un viaggiatore, un artista, un uomo dalla profonda onestà.

Tutti hanno avuto modo di apprezzarne la sottile ironia, il senso dell’umorismo e il suo essere sempre fuori da ogni schema.

Ha lasciato il segno: nei suoi colleghi e in tanti ragazzi che negli anni ha guidato e ispirato.

Anche nella malattia è stato un esempio di forza, dando a tutti un’ulteriore lezione: vivere la vita, sempre, fino in fondo.

No, Donald non è “passato sulla terra leggero”.

Ci piace pensarlo tra le rocce perenni della sua Scozia, o tra le onde del mare e il vento della Sardegna, che amava tanto, che aveva scelto come casa.

Ci piace pensare che gli arriverà il nostro “grazie”.

“ERASMUS+, LA LEZIONE DI BERLINO”

di PRIAMO MARRATZU

Docente di Scienze religiose

Dodici giorni intensi, tra educazione ambientale e comunicazione interculturale, tra racconti del passato e visioni del futuro. Per studenti e docenti l’esperienza dell’Erasmus Plus nella Friedesburg Oberschule di Berlino dal 12 al 26 marzo  è stata una occasione straordinaria di apprendimento scolastico. Samuele Carla Carola Michele Ilaria Karu e Clara accompagnati dai docenti dell’Asproni  (la professoressa Maria Daniela Manzoni e il professor Priamo Marratzu) hanno scoperto una realtà educativa veramente unica, caratterizzata da un ambiente innovativo e da un continuo scambio di idee. I partecipanti hanno perfezionato le loro conoscenze linguistiche in inglese e spagnolo, hanno imparato a vivere seppur per pochi giorni in un luogo straniero decisamente diverso da quello quotidiano di una città della Sardegna. Le abitudini alimentari, gli spostamenti nei mezzi pubblici, le difficoltà legate a un sistema culturale e a scale di valori differenti, ogni momento è stato vissuto con la consapevolezza di chi proveniva da una scuola a misura d’uomo e da contesti familiari diversi, eppure è servito a maturare sotto molteplici punti di vista.La visita al Parlamento tedesco, le toccanti testimonianze del Muro di Berlino, la passeggiata al campo di concentramento, i laboratori di educazione ambientale hanno offerto spunti di approfondimento che hanno emozionato giovani e adulti.

Le amicizie instaurate a Nuoro hanno trovato un consolidamento nelle famiglie tedesche che hanno adottato gli ospiti della nostra scuola come fossero figli, creando un legame che troverà un seguito in nuovi incontri. A tutti quelli che pensano di vivere questa esperienza l’invito a mettersi in discussione per un viaggio che può cambiare la vita….

CAMPIONATI STUDENTESCHI DI SCACCHI, OTTIMI RISULTATI PER GLI ASPRONIANI

Continuano i buoni piazzamenti nei Campionati Sportivi Studenteschi per gli appassionati e le appassionate di scacchi.

Dopo la lunga pausa- Covid, nella quale il Liceo Asproni ha continuato a muovere i pezzi degli scacchi con un Campionato interno all’Istituto, la squadra maschile mista Allievi e Allieve ha conquistato il titolo di campione provinciale di categoria lo scorso 9 marzo ad Orosei.

In campo regionale si è poi scontrata con valenti avversari provenienti da 14 Istituti della Sardegna raggiungendo il quinto posto assoluto il 30 marzo 2023 all’Horse Country di Arborea.

Ringraziamo i nostri ragazzi per il lodevole impegno dimostrato, in rigoroso ordine di scacchiera!!!

Giuseppe Obinu, Valentina Tuveri, Anna Chessa, Ismaile F.Ndoye, Fabio Cambone e Pietro Mezzettieri Becconi.

Marta Dessena, Emma Gaias, Michele Becconi, Sabrina Loi, Sara Carbone e Tommaso Zoroddu.

Ringraziamo inoltre tutti i ragazzi e le ragazze del Gruppo sportivo della categoria juniores che da anni collaborano al Liceo Asproni per rendere speciale e magico il gioco degli scacchi.

Al prossimo appuntamento!!!

ERASMUS+, CHE DIRE SE NON, “AUF WIEDERSEHEN UND DANKE”

Con abbracci affettuosi e promesse di rivedersi entro due settimane sabato 25 febbraio si è conclusa un’altra esperienza di mobilità Erasmus del Liceo G. Asproni di Nuoro. Sette ragazzi della nostra scuola hanno ospitato altrettanti studenti della Friedensburg Oberschule di Berlino per dodici giorni. Il progetto ha confermato ancora una volta l’importanza della interculturalità, dello scambio di valori e di modelli di comportamento in un’ottica di democrazia e di apertura verso l”altro”. Gli allievi sardi e quelli tedeschi hanno vissuto un periodo che lascerà il segno nelle loro vite sia dal punto di vista strettamente didattico e formativo, per la possibilità di approfondire la conoscenza e la pratica delle lingue straniere, sia sotto l’aspetto umano ed educativo per l’opportunità di instaurare nuove amicizie e sviluppare le capacità di adattamento. Tante sono state le attività realizzate: laboratori multimediali, linguistici, di cineforum e dibattito, trekking urbano e extraurbano, gite in alcuni dei luoghi più suggestivi della nostra Isola. Le famiglie hanno aperto le porte delle loro case con la consueta premurosa accoglienza delle nostre zone, condividendo con gli ospiti abitudini e soprattutto il tipico e squisito cibo che caratterizza le nostre tavole. Fra pochi giorni le ragazze e i ragazzi sardi partiranno alla volta di Berlino… l’avventura continua.

Maria Daniela Manzoni

GLI STUDENTI DELL’ASPRONI INCONTRANO IL GIORNALISTA ROBERTO MELIS

ASCOLTA IL PODCAST DI RADIO MACOMER CENTRALE CON L’INTERVISTA AGLI STUDENTI DEL LICEO ASPRONI

di Venturella Frogheri

Venerdì 25 Novembre un gruppo di alunni del nostro Liceo (Gabriele Mastio, Ilenia Corbeddu, Antonella Contu, Letizia Mereu, Mauro Fronteddu, Nicola Alpigiano, Maria Grazia Goddi) ha conversato con il giornalista Roberto Melis di Radio Macomer centrale su temi ed aspetti legati alla lingua sarda nell’ambito del progetto “Imprentas/Regione autonoma della Sardegna”. Nel corso dell’incontro, svoltosi in toni affabili ed in una atmosfera serena e cordiale, i ragazzi sono stati intervistati ed hanno risposto in limba a domande inerenti l’apprendimento della lingua sarda, la comunicazione con i familiari e gli amici, le esperienze di socialità nelle realtà dei paesi in cui vivono, le riflessioni sulla valenza data alla lingua e alla storia della Sardegna a scuola, le considerazioni personali sul ruolo della famiglia e della scuola dinnanzi a problematiche drammatiche che toccano troppo spesso i più giovani (episodi di bullismo, consumo di alcool e sostanze, fumo etc.), le prospettive e le speranze sul proprio futuro. Il materiale raccolto sarà poi ceduto alla Regione Sardegna che presumibilmente lo pubblicherà sulla Digital Library. Dalle risposte dei ragazzi si può evincere, insieme ad una indubbia disinvoltura e sicurezza nell’utilizzo sicuro e fluente della lingua sarda (appresa, come è stato detto più volte nel corso delle interviste, prevalentemente in famiglia fin dalla primissima infanzia, per cui si tende a pensare in sardo prima che in italiano), una significativa maturità e serietà nella ferma condanna di ogni forma di eccesso e soprattutto nella riflessione sulla responsabilità della famiglia in primis e poi degli insegnanti nella educazione e nella formazione dei più giovani. Particolarmente rilevante è stata anche la riflessione sul fatto che la lingua rappresenta una autentica ricchezza, che può naturalmente affiancarsi allo studio delle lingue straniere e facilitare lo studio delle lingue classiche, qualcosa che ci appartiene profondamente, che è legata alla nostra identità e che è quindi necessario custodire. I ragazzi sono apparsi molto consapevoli e convinti della necessità di non disperdere ma di salvaguardare e preservare dalle insidie del tempo un patrimonio linguistico, tramandato da sos mannos, di inestimabile valore, che è, per dirla con la celebre espressione coniata dallo storico greco Tucidide (V secolo a. C.), uno κτῆμα ἐς αἰεί, ossia un “possesso per sempre”, infinitamente prezioso, anche considerando il fatto che inevitabilmente la parlata odierna è per certi versi come corrotta o imbarbarita rispetto al passato (d’altra parte la lingua non è un qualcosa di fisso o cristallizzato ma è soggetta naturalmente ad evoluzioni e cambiamenti). La discussione ha poi toccato un tema particolarmente attuale legato alla cosiddetta limba sarda comuna, ossia una lingua unica, una sorta di codice standard da utilizzare soprattutto per la comunicazione scritta, rispetto alle specificità delle singole realtà locali. I ragazzi si sono detti non troppo favorevoli alla adozione di tale forma unica, a favore invece delle peculiarità dei diversi paesi, che non pregiudicano comunque la comprensione e quindi la comunicazione efficace. Dagli interventi dei ragazzi è emersa una valutazione decisamente positiva sulla possibilità di seguire eventuali corsi scolastici o di aderire ad eventuali progetti finalizzati alla conoscenza della lingua sarda. E’ vero infatti che spesso a scuola non si apprende ciò che riguarda la nostra storia, la nostra letteratura: eppure la lingua è certamente il riflesso della cultura di un popolo: tramite la lingua, sia essa scritta o orale, si trasmette una particolare weltanschauung, ossia una visione del mondo. Le lingue sono patrimonio di civiltà, “anime senza confini e senza delimitazioni, sono riflesso dell’infinito” secondo la definizione del linguista Claude Hagége. Nelle lingue si sedimentano tesori autentici che raccontano la società e gli individui che la compongono, e la storia delle parole riflette la storia delle idee. L’incontro con Roberto Melis può ritenersi nel complesso davvero significativo: una importane occasione di approfondimento che ha indubbiamente offerto agli alunni utili spunti di riflessione ed importanti sollecitazioni critiche.

ADDIO AD ANDREA CANEVARO, IL PEDAGOGISTA CHE HA FATTO DELL’INCLUSIONE LA STELLA POLARE DELLA NUOVA SCUOLA

di Antonella Spada, docente di Storia e Filosofia e referente del Liceo Asproni per l’inclusione

Ieri, 26 maggio 2022, a 82 anni è scomparso il Professor Andrea Canevaro, Maestro di pedagogia speciale e di inclusione e docente emerito all’Università di Bologna.
Uno dei più appassionati e coerenti padri fondatori della pedagogia speciale in Italia, ha promosso enormi passi in avanti per le politiche dell’inclusione scolastica del nostro Paese, contribuendo con decisione e coerenza di vita e pensiero a porle all’avanguardia nel panorama europeo e internazionale allo scopo di una scuola inclusiva e più giusta.
Lo ricordiamo con rimpianto come un valido esempio e una fonte di ispirazione per tanti docenti ed educatori che, quotidianamente, nelle nostre aule lavorano in favore dei soggetti più fragili, perché “nessuno rimanga indietro”.
Così nel ricordo di quanti, intellettuali, politici, docenti, studenti hanno avuto il privilegio di conoscerlo: “Non si può parlare di educazione e di inclusione senza citare la sua lezione di vita: un grande pedagogista che si è tanto speso per i giovani, per il presente della scuola e per il futuro del nostro paese creando percorsi inclusivi, collaborando con numerose associazioni e contribuendo a una nuova definizione della comunità educante, anche tramite la formazione di educatori. La sua esperienza ha spesso incrociato le scelte politiche in merito a diverse leggi che nel nostro paese regolano i processi di inclusione”.

AGORÀ MARZO/APRILE

Agorà torna più forte che mai, e questa volta abbiamo deciso di fare 2 numeri in 1, dove lo trovate un giornalino così ?!

MARTEDI 8 MARZO CONFERENZA SUL FUTURO DELL’EUROPA

Ci sarà anche una rappresentanza del nostro Liceo alla conferenza sul futuro dell’Europa, in programma martedi ? ????? ???? alle ore ??.?? presso l’?????????? ??? “?. ?????.

La classe 4A, accompagnata dal prof. Antonio Piu, docente di Storia e Filosofia del Liceo Asproni, parteciperà all’evento, organizzato da Europe Direct Nuoro, dal titolo “??????? ?? ??????? ????? ?????????????? ??? ??????????? ?? ????????? ???????”

Dopo l’i??????????? ? i ?????? ?????????????
di Fausta Moroni, Assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Nuoro
e di Pierina Masuri, Dirigente ITC “S. Satta, i lavori proseguiranno con:

?? ?????????? ??? ?????? ????’??????
Alessandro Giordani, capo Unità DG COMM UE

??’???????? più ?????, ????????? ??????? ? ???????????
Video sul Panel 1: colmare le diseguaglianze

?????????????? e diversità
Fabrizio Barca, Forum Diseguaglianze e Diversità

??? ??????? ?? ??? ????: opinioni e preoccupazioni dei
giovani studenti sul loro futuro
Interazione con App smartphone – Mentimeter

?? ??? ??????????
Celestino Addari, il nuorese che ha partecipato alla Conferenza sul futuro dell’Europa

?? ??????: gli studenti condividono le proprie idee
compilando la scheda di intenti della CoFE
Commenti dei risultati da parte di Fabrizio Barca

Conclusioni da parte delle Istituzioni Locali.

Conducono:

Simona De Francisci condirettrice Tg
Videolina e Massimiliano Rais, giornalista Tg Videolina


“ASPRONI TREKKING” SU PERCORSO URBANO EXTRA URBANO DI MEDIA DURATA

Sabato 26 febbraio, dalle ore 9.15 le classi 1^E, 2^E, 4^A e 4^F saranno impegnate nell’edizione 2022 del percorso di trekking, in territorio urbano ed extraurbano, di media durata (7 km) con partenza da Via Dante. Sono previste tappe al parco “Tanca Manna”, al Convento delle Carmelitane, con passaggio da strada extraurbana vicinale “Funtana ‘e Littu” in zona “Tuccuruttai” e arrivo all’Anfiteatro comunale, in zona Piazza Veneto.

PHILOLYMPIA, MARTEDI 15 LA FASE D’ISTITUTO DELLE OLIMPIADI DI FILOSOFIA

Si rinnova il tradizionale appuntamento annuale con “Philolympia”, le Olimpiadi di Filosofia rivolte a studenti e studentesse della scuola secondaria di secondo grado per promuovere e e sostenere le potenzialità formative della filosofia.
La competizione è inserita nel programma annuale valorizzazione eccellenze del Ministero dell’istruzione, con la finalità di approfondire contenuti filosofici, adottare nuove metodologie didattiche e strumenti informatici, confrontarsi con l’insegnamento/apprendimento della filosofia nella realtà scolastica europea ed extraeuropea, raccordare scuola, università, enti di ricerca per diffondere e valorizzare il pensiero critico nella formazione dei futuri cittadini.

INDICAZIONI E MODALITÀ OPERATIVE PER LO SVOLGIMENTO DELLA FASE D’ISTITUTO SONO DISPONIBILI NELLA SEZIONE RISERVATA ALLE COMUNICAZIONI DEL REGISTRO ELETTRONICO

“TRADUISONS VOS RÊVES”, LABORATORIO DI TRADUZIONE SU CARLO LEVI, IN COLLABORAZIONE CON IL MAN DI NUORO

Continua la collaborazione del Liceo Asproni con il Museo MAN DI Nuoro.

Da domani 11 febbraio sarà aperta al pubblico la mostra intitolata “CARLO LEVI, Tutto il miele è finito. La Sardegna, la pittura” a cura di Giorgina Bertolino, una grande antologica di Carlo Levi (Torino 1902 – Roma 1975) che rende omaggio al pittore-scrittore nei 120 dalla nascita, in occasione degli anniversari dei suoi due viaggi in Sardegna, compiuti nel maggio 1952 e nel dicembre 1962.

La mostra documenta l’intero arco della sua ricerca con 89 opere tra dipinti, disegni e incisioni, datate dal 1925 ai primi anni settanta.

Un nutrito gruppo di alunni dell’Asproni (che recentemente la Fondazione Agnelli, secondo il report annuale Eduscopio, ha considerato come il miglior Liceo Linguistico della Sardegna), provenienti dalle classi 5E, 5F e 5G, guidati dalle prof.sse Sylvie Nivola e Jeanne Spano, docenti di Francese del Liceo, ha realizzato le traduzioni in francese dei testi che accompagneranno i visitatori lungo il percorso museale e le installazioni su Carlo Levi.

http://www.museoman.it/it/mostre/mostra/CARLO-LEVI/

SI RINGRAZIANO PER LA COLLABORAZIONE GLI ALUNNI:

CATTE VANESSA, BASOLU VERONICA, TICCA GIULIA, PEDDIO CHIARA, CAPRA VALENTINA, GASOLA MATTEO, PINNA CARLA, FANCELLO IOLANDA, MELAS NADIA, LAI CHIARA

“KINEHELLENIKÀ”, GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA E DELLA CULTURA GRECA: IL VIDEO DEGLI ALUNNI DELLA 3^C

https://youtu.be/LTn50lXu9Ro

Con questo video, gli alunni della classe 3^C del Liceo Classico, guidati dalla prof.ssa Venturella Frogheri, si candidano al concorso indetto per “KINEHELLENIKÀ”, la giornata mondiale della lingua e della cultura greca, in programma il 9 febbraio.

Nel corso dei lavori, dopo i saluti istituzionali, verranno proiettati i videoclip realizzati dagli studenti di vari Licei d’Italia, ognuno dedicato ad illustrare visivamente un vocabolo della lingua greca ancora vivo nel lessico contemporaneo. Ogni video sarà introdotto dal docente coordinatore del singolo gruppo, con interventi della Giuria.
Seguirà la premiazione dei tre video vincitori del concorso, ad opera della Giuria presieduta dal Prof. Massimo Di Marco, emerito di Letteratura Greca presso Università di Roma ‘Sapienza’, coadiuvato dall’Avv. Francesca Boschiero, esperta di cinematografia e audiovisivi e dalla Prof.ssa Lidia Di Giuseppe.

In bocca al lupo ai nostri ragazzi!!

MARTEDI 8 FEBBRAIO “SAFER INTERNET DAY”

La giornata mondiale per la sicurezza in rete

Martedì 8 febbraio 2022 si celebra, in contemporanea in oltre 100 nazioni di tutto il mondo, il Safer Internet Day (SID), la giornata mondiale per la sicurezza in Rete, istituita e promossa dalla Commissione Europea. Obiettivo dalla giornata è far riflettere le ragazze e i ragazzi non solo sull’uso consapevole della rete, ma anche sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di Internet come luogo positivo e sicuro.

Nel corso degli anni, il Safer Internet Day (SID) è diventato un appuntamento di riferimento per tutti gli operatori del settore, le istituzioni e le organizzazioni della società civile, “Together for a better internet” è il titolo scelto dalla Commissione Europea per la promozione della giornata. 

Edizione Italiana

Il Safer Internet Centre Italiano ha optato anche quest’anno per un’edizione online dell’evento, martedì 8 febbraio dalle ore 10:00 alle ore 11:30. L’iniziativa, promossa dal Ministero dell’Istruzione, verrà trasmessa in streaming sui canali social del Ministero dell’Istruzione e sul portale www.generazioniconnesse.it (scarica la nota ministeriale)


Interventi Istituzionali

  • Prof. Patrizio Bianchi – Ministro dell’Istruzione
  • Antimo Ponticiello – Direttore Generale – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico.
  • Carla Garlatti – Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza
  • Daniele De Martino – Dirigente Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma
  • Raffaela Milano – Direttrice Programmi Italia-Europa per Save the Children
  • Ernesto Caffo – Presidente Telefono Azzurro
  • Sandra Cioffi – Presidente Consiglio Nazionale utenti AGCOM

Call To Action – Iniziative delle scuole

Con il SID 2022 partirà la 6° edizione del Mese per Sicurezza in rete, promosso dal Ministero dell’istruzione e da Generazioni Connesse. Durante tutto il mese di febbraio le scuole di tutta Italia e i partner del progetto sono chiamati a realizzare attività di divulgazione dei principi dell’uso positivo della rete e degli strumenti tecnologici.

Tutte le scuole potranno condividere e comunicare le proprie attività utilizzando la form contenuta nella sezione “Le tue iniziative” presente all’interno dell’area riservata scuole del portale di Generazioni Connesse.

I materiali inviati saranno poi pubblicati su questa pagina per favorire lo scambio di buone pratiche nel “mondo scuola”.

L’ANIMATORE DIGITALE DEL NOSTRO LICEO, PROF. DAVIDE SABA, E’ DISPONIBILE A FORNIRE INFORMAZIONI IN MERITO ALLE INIZIATIVE E A SUPPORTARE I DOCENTI NELLE EVENTUALI INIZIATIVE DIDATTICHE CHE VOLESSERO INTRAPRENDERE

LEGGI LA CIRCOLARE

LA GIORNATA DELLA MEMORIA NELLE RIFLESSIONI DI MARCO SANNA

Un altro contributo da parte dei nostri alunni alla Giornata della Memoria, che si celebra oggi, giovedib27 gennaio. Questa volta la memoria viene celebrata in versi, immagini e parole, da Marco Sanna, alunno della 5^C, con grafica di Gabiele Puddu, della stessa classe, e con la collaborazione di Gabriele Mastio e Gianfranco Puggioni, della 4^B, tutti stimolati nel loro lavoro di ricerca dalla prof.ssa Peppa Depalmas, docente di Storia e Filosofia.

27 GENNAIO, RACCONTARE LA MEMORIA: APPUNTAMENTO CON LILIANA CAVANI E MASSIMO BERNARDINI

In occasione della Giornata della Memoria dialogheremo con la regista Liliana Cavani e il giornalista e divulgatore televisivo Massimo Bernardini.

I nostri ospiti ci guideranno in un dialogo che affonda le radici nel lavoro documentaristico e filmografico della Cavani, in particolare La donna nella Resistenza (1965), che è stato riproposto nel recente progetto di Rai Cultura “La TV di Liliana Cavani. Un romanzo di formazione”. Una preziosa occasione di ascoltare voci autorevoli e testimonianze dirette e indirette di un periodo storico da non dimenticare.

Il dialogo sarà introdotto da Giulia Albanese (Università di Padova) per l’Istituto Nazionale Parri e moderato da Gabriele Laffranchi, insegnante e direttore di Cosmopolites.

L’evento è rivolto a studenti e docenti della scuola scuola secondaria di secondo grado. Per ricevere il link della diretta è necessario registrarsi compilando il modulo d’iscrizione sottostante. Per qualsiasi necessità è possibile scrivere a info@amoreperilsapere.it.

L’evento è presentato dall’Associazione Amore per il Sapere e da ISTASAC dell’Istituto Nazionale Parri, in collaborazione con Cosmopolites e Istituto S.Orsola.

“CANCRO IO TI BOCCIO!”, IL LICEO ASPRONI IN PRIMA LINEA A FIANCO DELL’AIRC

Venerdì 28 e sabato 29 gennaio 2022 il Liceo Asproni parteciperà all’iniziativa dell’AIRC dedicata alle scuole “Cancro io ti boccio”: insieme daremo una bella lezione al cancro! Grazie all’impegno della prof.ssa Laura Visentini, ex docente del nostro Liceo, da anni impegnata nel mondo del volontariato, con Aism e Airc, verranno distribuite le arance della salute nella sede di Via Dante.

“Cancro io ti boccio” è un’occasione per diffondere a scuola le conoscenze sugli stili di vita salutari e per comprendere il significato e l’importanza della ricerca scientifica. Un bagaglio culturale da acquisire fin da piccoli e da arricchire nell’adolescenza quando si coltivano interessi e vocazioni. I ragazzi e le ragazze diventeranno poi ambasciatori presso le famiglie.
“Cancro io ti boccio” è il progetto che AIRC ha studiato appositamente per le scuole e che da oltre 15 anni si affianca all’iniziativa Le Arance della Salute: in questa giornata vengono distribuite le reticelle di arance rosse italiane a fronte di un contributo di 10 euro.


Grazie alla raccolta fondi, AIRC finanzia i progetti di ricerca più innovativi svolti nelle principali istituzioni italiane e assegna borse di studio a giovani laureati che si vogliono specializzare in oncologia.

MUORE A 65 ANNI IL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, L’ITALIANO DAVID SASSOLI

È morto stamani, a 65 anni, David Sassoli, ricoverato nelle ultime settimane per una disfunzione del sistema immunitario. Lo staff: “Ha combattuto e lavorato fino all’ultimo possibile istante”. Bandiere a mezz’asta nelle istituzioni europee e il cordoglio dell’Italia, per l’ex giornalista del Tg1 diventato Presidente del Parlamento europeo.

IL LICEO ASPRONI RICORDA LA SHOAH

Anche quest’anno, in concomitanza con le celebrazioni della Giornata della Memoria, che si terranno il 27 gennaio, il Liceo Asproni ricorderà la tragedia della Shoah. Quest’anno lo farà dalle pagine di questo sito, nello spazio curato dagli studenti dell’Istituto, con il supporto dei Docenti del Dipartimento di Storia e Filosofia. Nell’omonima sezione del sito troveranno spazio riflessioni, immagini, prodotti multimediali e approfondimenti, realizzati dagli alunni del Liceo, nel corso delle attività preparatorie della Giornata.

CLICCA 27 GENNAIO PER VISITARE LA PAGINA CON I CONTRIBUTI DELL’EDIZIONE DEL 2021

ORIENTAMENTO E ISCRIZIONI PER L’ANNO SCOLASTICO 2022/2023: SCUOLA APERTA DAL 15 DICEMBRE

Si rinnova l’appuntamento annuale con “Scuola Aperta”, l’iniziativa del Liceo Asproni a beneficio degli studenti delle classi terze della Scuola Secondaria di Primo Grado.

Genitori e studenti sono invitati a visitare il nostro Istituto e a conoscere la nostra offerta formativa, ogni lunedi, mercoledi e venerdi, dalle ore 15 alle ore 18, previo appuntamento telefonico al numero 078435043.

CLICCA PER SCARICARE IL PDF INFORMATIVO SUI NOSTRI CORSI

AL LICEO ASPRONI IL PRIMO PREMIO AL CONCORSO NAZIONALE “A SCUOLA DI COSTITUZIONE”

Primo posto per il Liceo Asproni di Nuoro nel Concorso nazionale “A Scuola di Costituzione” indetto ogni anno dal CIDI (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti), con un percorso didattico sulla “Sardegna e lo Spopolamento”, realizzato dagli alunni delle classi 3A, 3B, 3E, 3F, 4C, 5G dell’Anno scolastico 2019/2020 (le attuali classi 5A, 5B, 5E e 5F), guidati dalla prof.ssa Venturella Frogheri.

Il riconoscimento è arrivato a distanza di qualche tempo, per vicissitudini legate alla pandemia e alle difficoltà organizzative che hanno costretto la Giuria a rallentare le operazioni di studio degli elaborati e di individuazione dei vincitori.

I giurati, sotto la guida del Presidente, Giuseppe Bagni, hanno motivato in questo modo il primo posto del nostro Liceo:

“Interessante indagine su un fenomeno molto presente in Sardegna e non solo: lo spopolamento del territorio, raccontto attraverso immagini fotografiche, interviste, un dibattito in forma di tavola rotonda, video, scrittura creativa in forma di lettera aperta, ricerche. Gli alunni che hanno realizzato il lavoro hanno potuto riflettere in maniera critica sul tema prescelto, prendendo coscienza di esso e gettando le basi per la maturazione di una nuova forma di consapevolezza, che comporta il vivere da cittadini. Una lente di ingrandimento sul futuro prossimo”

LA VIOLENZA DOMESTICA: DINAMICHE, STRUMENTI DI AIUTO, RUOLO DEL TERZO SETTORE. INCONTRO-DIBATTITO ALL’ASPRONI

Il 25 novembre ricorreva la “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”.
Nell’occasione, nel ricordare il valore e l’importanza di una riflessione nelle classi, era stato accolto l’invito della Polizia di Stato ad incontrare una rappresentanza degli studenti per esporre non solo alcune esperienze dei funzionari presenti, ma anche per indicare i percorsi più adeguati per poter difendere le vittime di violenze e soprusi.
Il tema della violenza, che attraversa la Storia in maniera costante, può essere osservato anche riflettendo su altre esperienze, più nascoste perché certamente più odiose, non meno sconvolgenti ma forse non abbastanza oggetto di attenzione da parete della stampa che, troppo spesso, si sofferma solo sugli aspetti più clamorosi senza analizzare dimensioni e conseguenze dei fenomeni.
Tra queste vogliamo ricordare la violenza domestica, che viene esercitata prevalentemente dagli uomini all’interno delle mura domestiche tra coniugi o conviventi (figli, nipoti) e che include una serie di comportamenti, che spesso si verificano contemporaneamente:
• la violenza psicologica ed emotiva;
• la violenza fisica e sessuale;
• l’uso della coercizione, di minacce e di intimidazioni;
• l’isolamento; la minimizzazione e la negazione di colpe;
• la violenza economica.

Per approfondire il problema, di assoluta gravità, si è accolto l’invito del presidente delle ACLI della provincia di Nuoro, Salvatore Floris, per un dibattito sulla violenza domestica che si terrà giovedì 16 dicembre alla presenza dell’assessore ai Servizi sociali Fausta Moroni e della psicologa dott.ssa Francesca Licheri. A moderare i lavori sarà il Dirigente del Liceo Asproni, Antonio Fadda.

“LIBRIAMOCI”, ALL’ASPRONI INCONTRO CON GHOLAM NAJAFI

Lunedì 13 dicembre 2021 si svolgerà presso l’aula Magna del Liceo Asproni, nell’ambito del progetto “Libriamoci”, un importante incontro con lo scrittore afghano Gholam Najafi, che ritorna graditissimo ospite nella nostra scuola per presentare il suo ultimo libro “Tra due famiglie”. Gholam Najafi, autore di “Il mio Afghanistan” (2016) e “Il tappeto afghano” (2019), edizioni La meridiana, è nato in un piccolo villaggio nella regione di Ghazni, in Afghanistan. Ha trascorso l’infanzia lavorando come pastore e contadino e studiando solo durante i tre mesi invernali. Dopo la morte del padre, all’età di dieci anni, durante la guerra dei Talebani, è fuggito verso il Pakistan e l’Iran, e oggi risiede in Italia, dove ha conseguito il diploma di scuola media e poi di scuola superiore. Si è iscritto al corso laurea triennale di “Lingua persiano-araba, cultura, società dell’Asia e dell’Africa Mediterranea” all’Università Ca’ Foscari, dove si è laureato in soli due anni. Si è poi specializzato con la laurea magistrale in “Lingua, politica ed economia dei paesi arabi”. Si dedica a scrivere articoli, racconti, interviste e poesie sulla situazione afghana. Nel libro “Tra due famiglie” Gholam Najafi costruisce nuovi collegamenti tra le sue due vite, dei ponti tra il suo passato e il suo presente, che sono inevitabilmente ponti tra l’Oriente e l’Occidente, tra l’Afghanistan, terra natia, oggi attraversata da una drammatica emergenza politica, sociale ed economica, e l’Italia, terra adottiva.

SALVATORE MANNIRONI, CONVEGNO SULL’UOMO E SUL POLITICO

A cinquant’anni dalla morte un convegno a più voci sul costituente che fu anche avvocato e letterato.

Cattolico militante, avvocato, politico, padre costituente e poi a lungo parlamentare e ministro. Lettore appassionato e letterato. A cinquant’anni dalla morte un convegno fa il punto sull’eredità di uno dei maggiori uomini politici espressi da Nuoro nel corso della sua storia repubblicana. E lo fa analizzando gli aspetti principali di un uomo che nei suoi settant’anni di vita ha lasciato un segno profondo nella sua città e nella Sardegna. Per capire se e quanto sia ancora attuale il suo pensiero a mezzo secolo dalla scomparsa, il Centro studi Salvatore Mannironi con il patrocinio del Banco di Sardegna e del Comune di Nuoro ha organizzato un convegno che si è tenuto stamane nell’auditorium della Camera di commercio, di fronte alla platea degli studenti dei principali licei cittadini. Numerosi gli interventi in programma, ciascuno dei quali incentrato su un aspetto particolare del politico democristiano” fonte LA NUOVA SARDEGNA

All’evento ha preso parte anche un gruppo di allievi del Liceo Asproni, delle classi 5A, 5B e 5C, che hanno raccontato il Mannironi politico e uomo.

CLICCA PER LEGGERE IL TESTO DELL’INTERVENTO DEGLI ALUNNI DI 5A e 5C

CLICCA PER LEGGERE IL TESTO DELL’INTERVENTO DELLE ALUNNE DI 5B

Al minuto 1, gli interventi dei nostri allievi Alessandro Canu ed Eleonora Costa di 5A, Milena Rossi e Sofia Lisei di 5B, Marco Sanna di 5C

LABORATORIO DI SCRITTURA CINEMATOGRAFICA, TELEVISIVA, GIORNALISTICA E CREATIVA “WORK ACADEMY” 2021/2022

Nell’ambito delle iniziative di ampliamento dell’offerta formativa e della realizzazione di percorsi per le competenze trasversali, il Liceo Asproni mette a disposizione dei propri allievi il laboratorio di scrittura “Work Academy 2021/2022”.
L’iniziativa, che vedrà la presenza di autorevoli esponenti del mondo della comunicazione e della scrittura, in qualità di formatori, sarà costituita da 4 moduli e si svolgerà nell’Aula Magna del Liceo:

LA SCRITTURA CREATIVA, attraverso la conoscenza di strumenti e tecniche per raccontare in modo efficace una storia, come sviluppare un’idea, costruire una trama, dare vita ai personaggi. Il formatore sarà Flavio Soriga, nato a Uta, vincitore a 25 anni del Premio Italo Calvino con il suo esordio letterario “I Diavoli di Nuraiò”. Oggi lavora al programma Rai “Per Un Pugno di Libri” e organizza festival ed incontri letterari.

SCRIVERE PER LA TV:
qualunque programma vada in onda sul piccolo schermo, è stato scritto da qualcuno. Come opera quindi l’autore televisivo? formatore: Matteo B. Bianchi, autore di Geppi Cucciari e di molte trasmissioni come X Factor, Quelli che il calcio, E poi c’è Cattelan.

SCRIVERE PER IL CINEMA:
cosa caratterizza le modalità di scrittura di una sceneggiatura o di un soggetto per il cinema nella transizione fra parola scritta e immagine in movimento. formatore: Sergio Scavio, regista e sceneggiatore. Ha fondato e diretto la Scuola Civica di cinema di Sassari. Ha insegnato nella facoltà di Scienza della Comunicazione di Sassari (laboratorio di cinema) e “Teoria ed analisi del film” all’ Accademia delle Belle Arti “Sironi” di Sassari.

LA SCRITTURA GIORNALISTICA E LA COMUNICAZIONE DIGITALE:
come scrivere un comunicato stampa o l’incipit di un articolo o un’intervista o un post sui social. formatore: Giovanni Dessole, giornalista e social media manager, segue la comunicazione di enti pubblici, società sportive e società private, collabora tra gli altri con il quotidiano La Nuova Sardegna.

MENU