Antonio Piu

FLASH MOB “TAGLIA E RINASCI”, IL LICEO ASPRONI A SOSTEGNO DELLE DONNE IRANIANE

Oggi 26 ottobre 2022, dalle 11:00 alle 11:30, si svolgerà presso la sede centrale del Liceo Asproni, il flash mob “TAGLIA E RINASCI”.
L’idea nasce da alunni e insegnanti a supporto delle proteste delle donne iraniane. La finalità non è solo quella di sensibilizzare gli alunni ad una conoscenza dei fatti e al loro approfondimento, ma anche di sostenere tutte le donne che rischiano la vita per rivendicare i diritti negati e la libertà.
Il lavoro all’interno delle classi interessate, è partito dalla ricerca e dall’analisi della condizione femminile, soffermandosi sul presente, ma anche sul passato, e realizzando delle immagini creative, che verranno esposte per l’occasione.
In questa giornata una studentessa, con indosso Su Munchadore o Muchadore del costume sardo, dopo aver letto un passo tratto dal testo di Shirin Ebadi, “Finché non saremo liberi”, sul balcone della Presidenza, toglierà simbolicamente il velo dal capo e insieme ai partecipanti, vestiti di nero, si riproporrà il taglio di una ciocca di capelli al grido delle parole “Donna, vita e libertà” nelle varie lingue.
Tutte le classi sosteranno nel cortile e, in assenza di sufficiente spazio libero, in entrambi i marciapiedi di via Dante.

PROIEZIONE DEL FILM DI PUPI AVATI “DANTE”

Venerdi 28 ottobre, le classi terze, quarte e quinte del Liceo Asproni, assisteranno, presso il cinema Multiplex del Centro Commerciale di Pratosardo, alla proiezione di “Dante“, il film sulla vita di Dante Alighieri, per la regia di Pupi Avati.

Circa 300 allievi del Liceo Asproni, grazie ad un grande sforzo organizzativo che ha visto impegnati il Dirigente scolastico, prof. Antonio Fadda, e un gruppo di Docenti del Dipartimento di Lettere, potranno partecipare alla proiezione di questa importante opera di genere biografico e storico, con Alessandro Sperduti e Sergio Castellitto.

È Giovanni Boccaccio (Sergio Castellitto), uno dei maggiori cultori e promotori dell’autore della “Divina Commedia“, nonché primo biografo di Dante, a raccontare la sua storia.

Il film vede Boccaccio impegnato nella stesura del “Trattatello in Laude di Dante” e, durante la scrittura, ripercorre la vita del padre della lingua italiana, soffermandosi sugli eventi che maggiormente hanno segnato la sua esistenza.

Trama

È il 1321 quando Dante muore a Ravenna, lontano dalla sua patria, Firenze. Circa trent’anni dopo, di preciso nel 1350, a Boccaccio viene assegnato il compito di viaggiare fino a Ravenna per condurre nelle mani di Suor Beatrice, figlia di Alighieri, 10 fiorini d’oro a nome dei capitani della compagnia di Orsanmichele. Partendo da Firenze, diretto a Ravenna, il poeta del Decameron ripercorre parte del cammino fatto da Dante negli ultimi anni del suo esilio. Durante il tragitto verso il monastero di Santo Stefano degli Ulivi, Boccaccio ha modo di incontrare diverse persone più o meno vicine a Dante, tra cui chi lo ha accolto durante l’esilio, chi, invece, lo ha allontano e, infine, la figlia del poeta. È in questo modo che il Boccaccio viene a conoscenza di maggiori dettagli della vita di Alighieri e riesce a ricostruire la sua esistenza e a narrare la storia del sommo poeta fino ai posteri.

“LIBRIAMOCI”, INCONTRO CON IL POETA NUORESE GIANNI MANCA

Nell’ambito del progetto “Libriamoci”, martedi 25 Ottobre, nell’Aula Magna del Liceo, si è svolto un incontro con il poeta nuorese Gianni Manca, che ha presentato il suo lavoro di traduttore in sardo e le sue ultime fatiche letterarie.

Legato alla sua terra da un amore profondo, ad oggi ha scritto circa quindici opere in poesia, tra le quali “Una penna tra le nuvole”, “Danza sul pentagramma”, “Viaggio attraverso i pensieri”, “Tra le mani e le spine”, “Il canto della crisalide”, “Elegia crepuscolare” e altre ancora, che sono state recensite da importanti riviste ed hanno visto il riconoscimento di premi letterari.

La sua attività non si esaurisce però nella scrittura in versi: fine conoscitore della lingua sarda nelle sue forme più arcaiche, ha tradotto il celebre romanzo di Grazia Deledda “Canne al vento” e per ultimo “La Madre”, che sta per uscire in libreria.

I suoi sono versi sciolti, immediati, sorretti da una musicalità non costruita, ma generata dal messaggio emozionale e dalla forza espressiva delle parole, la stessa forza che caratterizza gli scritti in limba, che si caratterizzano per una dimensione profondamente sentita e più realistica delle vicende dei personaggi e delle ambientazioni delle opere deleddiane.


ASCOLTA IL PODCAST SU GIANNI MANCA

ASCOLTA GLI ALTRI PODCAST DI “LIBRIAMOCI”

ERASMUS+, STUDENTI E DOCENTI OLANDESI, OSPITI DELL’ASPRONI, RICEVUTI IN COMUNE A NUORO

Era presente anche una delegazione di studenti e insegnanti olandesi, ospiti per una settimana del Liceo “Giorgio Asproni” di Nuoro per il progetto #ErasmusPlus, accompagnati dalla docente Lina Barone, all’incontro di giovedì scorso, nella sala consiliare del Comune di Nuoro, all presenza dell’assessora alla Pubblica istruzione Fausta Moroni e dell’assessora al Bilancio Rachele Piras, che hanno accolto le ragazze e i ragazzi che, grazie all’associazione Intercultura Nuoro Afs Italia, hanno appena concluso la loro esperienza di un anno scolastico negli StatiUniti, Argentina, Filippine e Lettonia e hanno dato il benvenuto a tre studenti provenienti dall’Islanda, Indonesia e Thailandia, che attualmente stanno vivendo questa esperienza in città.

«Incrociare lo sguardo degli studenti e il loro entusiasmo, ci aiuta a sperare in un futuro migliore, accedere ai programmi di Intercultura è sicuramente un’occasione che ogni famiglia dovrebbe accogliere al volo», ha affermato l’assessora Piras durante i saluti istituzionali.

«Questo tipo di scambi rappresentano una vera e propria opportunità di crescita, un’esperienza di integrazione e accoglienza, per abbattere i muri, confrontarsi con mondi differenti e dare una dimensione internazionale dell’istruzione e della formazione» ha concluso l’assessora Moroni.

INCONTRO CON L’ASSOCIAZIONE “EF EDUCATION FIRST”

Nell’ambito delle iniziative di promozione della propria attività di organizzazione di esperienze di studi all’estero, l’Associazione EF Education First propone alle scuole incontri con le studentesse e gli studenti.

Mercoledì 26 ottobre, alle ore 15, presso l’Aula Magna del Liceo Asproni, EF terrà un incontro riservato agli studenti delle classi seconde e terze, interessati a prefigurare per il prossimo anno un’esperienza di studi all’estero, durante il quale potranno ricevere informazioni sulle proposte formulate dall’organizzazione su tempi dell’adesione, costi e modalità di realizzazione dell’esperienza.

All’incontro, al quale parteciperà la prof.ssa Luisa Marci Corona, referente generale di EF Sardegna, sono invitati anche gli studenti delle classi quarte e quinte interessati, comunque, a esperienze di studio all’estero prima o dopo il conseguimento del Diploma.

PROGETTO “LIBRIAMOCI”, INCONTRO CON ANTONIO SANCIU

Venerdi 21 Ottobre alle ore 9.30, nell’Aula Magna del Liceo Asproni, si è svolto un incontro con il poeta Antonio Sanciu, alla presenza del Dirigente scolastico, prof. Antonio Fadda, che ha introdotto i lavori, delle docenti referenti del progetto “Libriamoci”, le prof.sse Venturella Frogheri e Paola Serra, e di un fruppo di alunni che hanno letto alcune delle poesie dell’autore.

Nativo di Buddusò, laureato in Lettere Classiche, già funzionario Archeologo della Soprintendenza, direttore di numerosi scavi archeologici, Antonio Sanciu è ora soprattutto poeta di grande sensibilità e spessore.

Vive a Nuoro, alcune sue poesie hanno ricevuto significativi riconoscimento al Premio Logudoro di Ozieri. “Sa chigula non sessat de cantare” (“La cicala non smette di cantare”) è il titolo della sua pregevolissima raccolta di poesie in lingua sarda, pubblicata per i tipi della casa editrice EDES di Sassari.

L’elegante volume, impreziosito dalle suggestive immagini fotografiche di Salvatore Pirisinu, propone una ricca serie di pregnanti composizioni in lingua sarda (accompagnate anche dalla traduzione italiana), che si dipanano all’interno di sezioni particolari: rimas de amore, rimas dae s’ateru mundu, rimas dae su mundu antigu (Sardigna e Ellade), ateras rimas.

ASCOLTA IL PODCAST DI AGORÀDIO su ANTONIO SANCIU

CROLLA A CAGLIARI L’AULA MAGNA DI MAGISTERO CHE OSPITA LA FACOLTA’ DI LINGUE. POTEVA ESSERE UNA STRAGE: LO SPAVENTO DI MOLTI EX ALLIEVI DELL’ASPRONI.

Strage sfiorata la scorsa notte a Cagliari. Solo due ore prima, la palazzina di Via Trentino che ospita le aule di Lingue, ex Aula Magna della Facoltà di Geologia, era gremita di studenti.

Sono le 22 della sera: prima il forte boato, con il fragore dei muri polverizzati e poi l’allarme dato dai ragazzi che alloggiano nella casa dello studente e da quelli che uscivano dalla mensa universitaria, vicino alla palazzina dell’università di Cagliari. Gli studenti hanno subito lasciato le camere e si sono precipitati all’esterno dell’edificio, per capire cosa fosse successo. L’edificio crollato si trova infatti all’interno del polo universitario di via Trentino-via Is Mirrionis, dove sono presenti appunto anche la mensa universitaria e la casa dello studente.

Solo due ore prima il custode dello stabile aveva chiuso la porta dopo avere controllato che dentro non ci fosse nessuno dopo il termine delle lezioni.

Lo spavento resta forte anche per molti ex allievi del Liceo Asproni che frequentano le Facoltà di Lingue e di Scienze dell’Educazione. Come raccontano Giulia e Marcella, neo diplomate al Liceo Linguistico: “Abbiamo fatto lezione in quella palazzina per tutta la giornata e pensare che sarebbe potuto succedere quando eravamo lì, con tutti gli studenti che ogni giorno riempiono quelle aule, fa rabbrividire

Intanto per oggi, alle 10.30, è stato organizzato, dalle Associazioni studentesche, un presidio di protesta davanti al Rettorato per rivendicare maggiore sicurezza nell’esercizio del diritto allo studio e riportare l’attenzione sui temi dell’edilizia scolastica e della sicurezza, sulla necessità di investire maggiormente e di rendere più frequenti gli interventi di ristrutturazione e manutenzione degli edifici che ospitano scuole e università.

Ai nostri ex allievi la nostra vicinanza e solidarietà per quanto avvenuto e per gli immaginabili disagi che vivranno in questi mesi.

LICEO BIOMEDICO, AVVIO DELLA NUOVA ANNUALITÀ E CALENDARIO DELLE LEZIONI

Mercoledi 19 ottobre prenderà ufficialmente il via il nuovo Anno del percorso nazionale di “Biologia con curvatura biomedica”.

Alle ore 12.30, presso l’Aula Magna del Liceo, alla presenza degli alunni delle Classi Terze coinvolte, verrà presentata ufficialmente l’iniziativa, il cui calendario delle lezioni, tenute da medici specialisti dell’Ats di Nuoro, per gli allievi della prima e della seconda annualità, avrà la seguente scansione:

ERASMUS+, “TULIPS IN BARBAGIA”, MOBILITÀ BREVE ALL’ASPRONI

Nell’ambito del progetto Erasmus Plus, da lunedì 17 ottobre a venerdì 21 ottobre, dieci studenti olandesi e i loro docenti accompagnatori visiteranno il nostro liceo durante un’esperienza di mobilità breve di gruppo.
I nostri allievi, che accolgono gli ospiti olandesi e che saranno a loro volta impegnati nella mobilità in Olanda, parteciperanno alle attività “Tulips in Barbagia” di carattere didattico-laboratoriale ed alle visite guidate ed escursioni che si svolgeranno durante la settimana.

Lunedi 17 la giornata sarà dedicata all’accoglienza, con la proiezione di “Sardinia and Netherlands’ powerpoint presentations”, a conclusione della quale è previsto un momento dedicato ad alcuni balli sardi.

Mercoledì 19 ottobre si terrà invece una visita guidata a Cala Gonone e alla sorgente di Su Gologone, alla quale parteciperanno gli studenti e le studentesse del Merlet College della città olandese di Cruijk con i docenti accompagnatori, insieme alle prof.sse Barone e Mulargiu e agli allievi del nostro liceo che sono stati individuati per la mobilità breve in Olanda.

“LIBRIAMOCI”, LUNEDI 17 OTTOBRE INCONTRO CON GLORIA ZORODDU

Gloria Zoroddu, classe 1993, è nata e vive ad Orotelli, un borgo di 2000 anime nel cuore della Sardegna. Si è laureata in Lettere Classiche all’Università di Roma 3 e ha conseguito la Laurea Magistrale a Londra. Ha vissuto
per sei anni nel Regno Unito, dove ha insegnato Latino in una scuola superiore del Kent.
La Ballerina di Cristallo contro il Vento è una fiaba ispirata alla Sardegna e ai posti visitati dall’autrice; i temi fondanti sono la forza attraverso la libertà di essere sé stessi, nel rispetto di ogni diversità.
LEI è una raccolta di poesie in cui sono incisi stati mentali atroci, poi diventati rinascita attraverso la liberazione per via dell’arte, l’accettazione di sé stessi e le scelte finalmente giuste da esso dettate.

Appuntamento lunedi 17 ottobre alle 11.15 nell’Aula Magna del Liceo Asproni.

MOBILITÀ ERASMUS+ 2022/2023 AL VIA

Siamo prontissimi per la seconda annualità del progetto ERASMUS+…e sono pronti anche i gadget!!

Le mobilità previste per quest’anno scolastico avranno come destinazioni l’Olanda, la Germania, la Francia e la Spagna e, come già avvenuto nello scorso anno, allievi e docenti del nostro Liceo partiranno per vivere le loro esperienze didattiche all’estero e riceveremo la gradita visita dei nostri partner europei all’Asproni, per progetti di scolarizzazione, job shadowing, language learning.

ERASMUS+, DUE DOCENTI DELL’ENSEMBLE SCOLAIRE “PESSAC” IN VISITA AL LICEO ASPRONI

Personale scolastico francese in job shadowing ERASMUS + presso il Liceo Ginnasio Asproni.

Mme Cassou, vicepreside, e Mme Rios, collaboratrice del D.S., dell’Ensemble Scolaire di Pessac, in Francia, sono ospiti presso la nostra Istituzione scolastica, dove stanno svolgendo, dall’10 al 18 ottobre, un’attività di job shadowing, nell’ambito del progetto di mobilità Erasmus+, per Allievi, Docenti e Personale ATA.

Sarà per tutti una preziosa occasione di scambio di buone pratiche e di arricchimento professionale.

VISITA LA PAGINA DEL PROGETTO

“A SCUOLA DI COSTITUZIONE”, LA MENZIONE DELLA GIURIA PER LA CLASSE 3C (A.S. 2021/2022)

Il 16 settembre scorso, la Giuria del Concorso nazionale “A Scuola di Costituzione”, organizzato annualmente dal CIDI (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti), composta dal Presidente nazionale, Giuseppe Bagni, e dai membri Eraldo Affinati, Antonello Ciervo, Mariella Ficocelli, Maria Piscitelli e Anna Sarfatti, hanno pubblicato le menzioni per i lavori premiati nell’Edizione 2021/2022.

Menzione speciale per gli alunni della classe 3C del nostro Liceo, coordinati dalla prof.ssa Venturella Frogheri, con il lavoro intitolato “Noi non abbiamo paura!”

Per l’attenzione al concetto di virtus e di eroismo, dalla classicità ai nostri giorni: interessante il confronto passato/presente, l’affiancamento dei grandi eroismi del passato agli eroismi quotidiani del nostro tempo, il recupero delle lettere da Kiev, messe in relazione con quelle del Dopoguerra.

Ai nostri allievi e alla prof.ssa Frogheri le congratulazioni per il prestigioso riconoscimento.

LEGGI L’ARTICOLO DI PRESENTAZIONE DEL LAVORO DEGLI ALUNNI DELLA CLASSE 3C E GUARDA IL VIDEO “NOI NON ABBIAMO PAURA!”

GIORNATA MONDIALE DEGLI INSEGNANTI

Il 5 ottobre si celebra la Giornata mondiale degli Insegnanti. La leadership degli insegnanti nella trasformazione dell’istruzione è il tema della Giornata del 2022: la trasformazione dell’istruzione inizia con gli insegnanti. Convocata da Education International, UNESCO, Organizzazione internazionale del lavoro e UNICEF, questa giornata mira a mettere in evidenza il lavoro di insegnamento e invitare i governi a investire nella professione di insegnante, fidarsi, coinvolgere e rispettare gli insegnanti.

PARTECIPAZIONE ALLA RAPPRESENTAZIONE TEATRALE: “AGNESE E L’ALTRA”

Sabato 8, a partire dalle ore 11, presso il Teatro di San Giuseppe, le classi seconde, terze, quarte e quinte del Liceo Asproni parteciperanno alla rappresentazione teatrale “Agnese e l’altra“, di Giovanni Carroni Con Monica Corimbi, Noemi Medas, Andrea Carroni, liberamente tratto dal romanzo “La madre” di Grazia Deledda

Il romanzo“ La madre” di Grazia Deledda narra dell’amore proibito e impossibile di Don Paolo ed Agnese, sacerdote ventottenne lui e giovanissima vedova lei. Tra i due, la madre di Paolo, Maria Maddalena, rimasta troppo presto vedova, che veglia incessantemente sul figlio, indirizzato dalla madre forzatamente al sacerdozio. Madre che incombe e sovrasta sul figlio e che, col suo amore, diventa gabbia che toglie l’aria e la libertà. 

Paolo ha paura di ferire e deludere la Madre, perciò la sua relazione con Agnese sarà nel continuo nascondimento, con la frustrazione di un amore mai completo che non può esistere alla luce del sole e tanto meno può sperare in una paternità. 

Agnese, si rivela invece donna matura e determinata, non vuole assolutamente rinunciare a questo amore, e sfida con forza sia la madre di Paolo e le paure di quest’ultimo, sia la mentalità chiusa dell’intera comunità, poiché a un amore così forte e profondo non si deve rinunciare e “si può radicare comunque nel nome del Signore”. 

Una continua lacerazione dell’anima che vede Paolo in un continuo allontanamento e avvicinamento ad Agnese, come in balia di un vento feroce, protagonista sonoro della vicenda (così come nel romanzo), che lo “spinge e respinge” verso la sua amata. 

Paolo sa, più della madre, che in questo paesino sperduto dell’interno della Sardegna, un amore clandestino tra lui ed Agnese, sarebbe segnato a dito dalla comunità e destinato alla condanna pubblica se rivelato. Ma la pertinacia e l’amore di Agnese lo porteranno a una nuova consapevolezza, a una presa di coscienza di se stesso e alla responsabilità delle scelte rispetto ai veri desideri e bisogni.

sinossi tratta BOCHETEATRO.COM

L’AISM RINGRAZIA GLI ALUNNI DELL’ASPRONI

Nello scorso weekend più di 2 milioni di mele, da più di 14 mila volontari di AISM, sono state distribuite nelle piazze e nelle scuole di tutta Italia per dare forza, cuore e fiato alla lotta contro la sclerosi multipla.


Grazie all’impegno degli alunni referenti delle classi 5A, 5B e 2A, coordinati dalla referente AISM di Nuoro, Laura Visentini, ex docente del Liceo, anche l’Asproni ha dato il suo importante contributo alla causa e ricevendo il ringraziamento ufficiale della Presidente della sezione di Nuoro dell’Associazione, Liliana Meini.

“Ci vuole coraggio, tenacia e la forza concreta di tantissime persone per «fare sparire» dal mondo una malattia complicata e imprevedibile come la sclerosi multipla” – così recitava la campagna di sensibilizzazione portata avanti dall’AISM e accolta dai nostri allievi.
Ed è con questo spirito che i nostri ragazzi, anche quest’anno, hanno distribuito decine e decine di sacchetti delle mele AISM, con il grande obiettivo di cambiare lo stato delle cose, fare sparire la paura della sclerosi multipla oggi dalla vita di tanti bambini, giovani e adulti e per costruire tramite la ricerca le fondamenta di un mondo in cui tutti saranno liberi dalla sclerosi multipla possiamo andare tutti a cercare il rosso, il giallo e il verde delle Mele di AISM.

GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’ACCOGLIENZA

Era il 3 ottobre del 2013, un’imbarcazione salpata dalla Libia e diretta verso l’Italia, si ribalta a poche miglia dal porto dell’isola di Lampedusa. Il naufragio provocò 368 morti. I superstiti salvati furono 155, di cui 41 i minori.

Questo naufragio è considerato uno delle più gravi catastrofi marittime nel Mediterraneo dall’inizio del XXI secolo.

Erano tutte persone che stavano cercando di raggiungere l’Europa nel disperato tentativo di dare una svolta alla loro vita e trovare sicurezza.

Tre anni dopo quel grave fatto, è stata istituita la Giornata della Memoria e dell’Accoglienza, grazie ad una legge, la 45/2016.

Questa ricorrenza è stata istituita non solo per ricordare quella tragedia del mare, ma anche per sensibilizzare e commemorate tutte le vittime dell’immigrazione.

PROGETTO PROMOZIONALE DI GINNASTICA ARTISTICA

Il Centro Sportivo Scolastico “Asproni Nuoro”, in collaborazione con la prof.ssa Carmen Garfias, organizza un progetto promozionale di conoscenza e pratica della disciplina GINNASTICA ARTISITICA che interesserà alcune classi del nostro Liceo nella giornata di mercoledì 28 settembre 2022.

L’incontro vedrà la presenza di una ginnasta agonista della Peruvian Sports Federation Gymnastics che terrà il corso. La lezione sarà divisa in due momenti: il primo dedicato ad una parte relativa alla presentazione della disciplina sportiva mediante filmati e audiovisivi specifici, ed un secondo momento pratico, che si terrà nei locali della palestra, mediante il quale l’esperto darà dimostrazione di alcuni esercizi di base a corpo libero ed ai grandi attrezzi (anelli e parallele simmetriche) e fornirà l’idonea assistenza agli allievi che vorranno provare ad eseguirli.

SANITÀ IN CRISI E COMITATO TRENITALIA NUORESE: OGGI MANIFESTAZIONE UNITARIA

Ci sarà anche una nutrita rappresentanza di studentesse e studenti dell’Asproni alla doppia manifestazione di oggi a Nuoro, per rivendicare il diritto alla salute e una linea ferroviaria che colleghi il capoluogo al resto dell’Isola. I liceali, accompagnati da alcuni docenti, si uniranno intorno alle 9 al personale medico e sanitario proveniente dell’Ospedale San Francesco, per poi sfilare in corteo fino all’Ospedale Zonchello, e proseguire alla Stazione ferroviaria, dove alle 10.30 è stato convocato il Consiglio comunale in seduta straordinaria e dove si svolgerà la manifestazione organizzata dal comitato Trenitalia nuorese per sollecitare l’inserimento tra i progetti finanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza della nuova tratta ferroviaria che colleghi il capoluogo con il resto dell’isola attraverso una infrastruttura moderna ed efficiente.
Si tratta di due iniziative di grande rilevanza sociale – ha commentato il Dirigente scolastico del Liceo Asproni, prof. Antonio Faddda – che incidono sia sul futuro immediato della popolazione ma anche su quello più lontano, sulle quali sembra necessaria la presenza delle istituzioni scolastiche con il coinvolgimento degli studenti mediante una significativa rappresentanza

BENTORNATI E BENVENUTI ALL’ASPRONI!

Si è conclusa stamane, nell’Aula Magna di Via Dante, la settimana dell’accoglienza al Liceo Asproni.

Ad incontrare gli studenti di tutte le classi, a partire da lunedi fino alla giornata odierna, è stato il Dirigente scolastico, Prof. Antonio Fadda, che ha voluto salutare uno per uno gli alunni delle classi quinte, quarte, terze e seconde, e augurare loro un caloroso bentornato.

Stessa accoglienza, e un caloroso benvenuto, sono stati riservati ai neo Asproniani delle classi prime, accolti questa mattina, accompagnati dai rispettivi genitori, per il primo giorno di scuola al Liceo Classico e Linguistico della città di Nuoro.
Per tutti loro tanto entusiasmo e una grande emozione fin dall’ingresso nel cortile di Via Dante, gli anditi e l’Aula Magna che furono in passato gli stessi di tanti “alunni” celebri del Liceo Asproni, da Indro Montanelli a Salvatore e Sebastiano Satta, per citarne solamente alcuni.

Numeri assolutamente rilevanti, quelli riguardanti gli iscritti al primo anno, che hanno premiato un’offerta formativa ricca, variegata e moderna, con proposte didattiche e formative di evidente impatto, come ad esempio l’Erasmus+, un progetto di mobilità all’estero che coinvolge ogni anno docenti e alunni, impegnati in percorsi di formazione all’estero per brevi e lunghi periodi, scambi bilaterali con operatori di altri Istituti europei e sperimentazioni didattiche innovative rese possibili attraverso l’esperienza del job shadowing.


Da domani, con un’articolazione degli impegni scolastici più intensa, verrà introdotto con gradualità un orario delle lezioni sempre più completo, che segnerà il ritorno alla normalità, in un Anno scolastico che si auspica sia sereno e proficuo.

A CAGLIARI I 70 ANNI DELL’ISNFN

Si è tenuto martedi 6 settembre a Cagliari, nella sala Giorgio Pisano de L’Unione Sarda (piazza L’Unione Sarda), il convegno dal titolo “Infn 70 anni dedicati alla ricerca – La ricerca Infn a Cagliari”.
L’incontro, che arriva con l’occasione dei 70 anni dalla nascita dell’Infn, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, è stata l’occasione per condividere oltre trent’anni di attività scientifica della sezione Infn di Cagliari.
Il nostro Liceo ha partecipato con la studentessa Miriam Mameli, vincitrice regionale del Concorso “Art & Science”.

RIAMMISSIONE DEGLI STUDENTI CHE HANNO COMPIUTO IL PERCORSO DI SCOLARIZZAZIONE ALL’ESTERO NELL’ANNO SCOLASTICO 2021/2022

I Consigli di Classe, in cui sono inseriti le studentesse e gli studenti che nell’Anno Scolastico 2021/2022 hanno compiuto il percorso di scolarizzazione all’estero, sono convocati mercoledi 7 settembre, secondo modalità e tempi indicati nella circolare presente nell’area riservata del Registro elettronico, per accogliere e riammettere gli alunni ed elaborare un percorso di riallineamento.

LIBRI DI TESTO PER L’ANNO SCOLASTICO 2022/2023

Sono online gli elenchi delle nuove adozioni dei libri di testo per il prossimo Anno Scolastico 2022/2023.

La raccomandazione per le famiglie è comunque quella di attendere i primi giorni di settembre per conoscere la composizione delle classi e la classe di destinazione del/dei proprio/propri figlio/i. Solo allora sarà ragionevole interessarsi al relativo elenco dei libri in adozione e procedere con gli acquisti o con le richieste del comodato d’uso gratuito.

VISITA LA PAGINA E CONSULTA GLI ELENCHI

ADDIO A PIERO ANGELA. IL SUO MESSAGGIO POSTUMO

Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana.
Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano.
Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia.
È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati.
A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato.
Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese.
Un grande abbraccio


Piero Angela

UN ANNO DI NOI…

VAI ALLA PAGINA DEDICATA

Il Collegio dei docenti, che si è svolto negli ultimi giorni di giugno, ha consentito di verificare e valutare le attività svolte durante l’anno scolastico.

Il consuntivo delle iniziative di carattere didattico e culturale, attivate dal nostro Liceo o a cui hanno partecipato i nostri alunni presso altre Istituzioni, Enti, Musei e altri poli culturali, curato dalla prof.ssa Cristina Guiso, con la collaborazione delle prof.sse Giuseppa Depalmas e Paola Serra, è risultato di grande interesse, ricchezza e varietà; sembra perciò opportuno portarlo a conoscenza dell’intera comunità scolastica, e non solo, perché possa essere non solo veicolo di informazione sulla ricchezza e varietà della nostra offerta formativa, ma anche motivo di soddisfazione e sollecitazione a proseguire in futuro con lo stesso impegno profuso nel corrente anno scolastico.

A tutti i docenti che hanno ideato, progettato e realizzato tante e così belle e significative iniziative, e ai nostri alunni, passati, presenti e futuri, che hanno contribuito e conntribuiranno alla realizzazione dei nostri progetti, vada l’apprezzamento e il ringraziamento più sentito.

“NATA PER CONDIVIDERE L’AMORE E NON L’ODIO”, PROGETTO DI LETTURA E READING SULL’ANTIGONE DI SOFOCLE, A CURA DELLA CLASSE 5A E DELLA PROF.SSA VENTURELLA FROGHERI

Gli alunni della classe VA sono i protagonisti di un progetto di lettura e di resa teatrale nella forma del reading di uno dei più significativi capolavori del teatro classico greco del V secolo a. C. Il genio di Sofocle ha creato la figura di Antigone quale eroina simbolo di tenacia e coraggiosa determinazione contro una legge dello stato che ella ritiene profondamente ingiusta. “Nata per condividere l’amore e non l’odio”, la fanciulla si mostra capace di sfidare il tiranno Creonte e le leggi della polis pur di dare sepoltura al suo amato fratello Polinice. Nel corso dei secoli la tragedia è divenuta sinonimo di rivendicazione delle leggi “non scritte” della coscienza di contro alla violenza e alla oppressione.  Le voci dei ragazzi fanno rivivere le emozioni e i significati così pregnanti e vivi di un grande classico.

LEGGI L’ELABORATO

ASCOLTA IL READING

MENU